Slide

Eleonora Siniscalco

Appassionata di cavalli fin da bambina, Eleonora frequentava il maneggio della zona.

La sua passione per gli animali l’ha portata ad iscriversi alla facoltà di veterinaria dove, dopo un percorso formativo e pratico si laurea nel 2007.

Comincia la sua carriere nei più prestigiosi studi veterinari della Lombardia, completando la sua formazione con un’esperienza lavorativa all’Equine Hospital Liphook (GB).

Contemporaneamente rincomincia a montare a cavallo conseguendo il primo grado, ma ha sempre trovato difficoltà nella comprensione del metodo classico: in base all’istruttore notava che cambiavano molti principi e che spesso non c’era una linea chiara nel lavoro dei cavalli.

Da qui inizia il suo interesse nella ricerca di un equilibrio tra un corretto lavoro fisico e mentale del cavallo. Forte delle sue conoscenze veterinarie è riuscita con il tempo ad individuare la relazione tra questo corretto lavoro psico-fisico fino ad ottenere a volte la scomparsa di molte patologie.

Molte delle sue risposte Eleonora le ha trovate nel metodo Parelli Natural Horsemanship di cui ha ottenuto il 4 e massimo livello certificato in soli 2 anni e mezzo.

Simone Pozzi

Ha cominciato la sua carriera all’età di 11 anni lavorando come groom in un piccolo centro ippico, dove in cambio si faceva dare lezioni di equitazione. Ha continuato a seguire la sua passione sportiva nel salto ostacoli arrivando ad ottenere la patente di 2° grado da Young Rider.

Laureato in medicina veterinaria nel 2008, Simone ha iniziato lavorando due anni, come capo razza, presso un allevamento di trottatori in provincia di Bergamo. Con questa esperienza ha potuto approfondire anche le sue conoscenze di allevatore.

Oggi Simone svolge regolarmente l’attività di veterinario ippiatra, seguendo l’azienda agricola e con Eleonora hanno cominciato l’attività allevatoriale ed educativa, ponendo attenzione al miglioramento dello stato fisico e mentale dei cavalli. Anche lui ha approfondito le sue conoscenze attraverso lo studio della Natural Horsemanship, e ha da poco iniziato ad approcciarsi allo studio del pareggio naturale del piede equino – Barefoot.